CAUSE IN CORSO
La storia di Neri

BONIFICO BANCARIO

INTESTATARIO:

ASSOCIAZIONE SALVAGUARDIA E SVILUPPO CALVANA

IBAN: IT04U0617521505000000971880

ABI: 6175 - CAB: 21505

 
 
DONAZIONI PER NERI
 
 

La storia di Neri  è una storia particolare, che fa intendere il carattere forte e audace dei cavalli della Calvana.

E' iniziata ad agosto 2019 , il nostro team lo ha avvistato sul Monte Maggiore durante un controllo di routine... un anno abbondante di età , una brutta frattura all'arto anteriore destro.


Abbiamo tentato di organizzare il recupero dopo pochi giorni, ma Neri era scomparso,  e non riouscivamo più a trovarlo.. così credevamo fosse stato predato dai lupi e non ce l’avesse fatta.

Inaspettatamente, il primo Dicembre 2019 una squadra di cacciatori in battuta in località Case le Cave, in prossimità di Sofignano (Vaiano), segnala un puledro denutrito e ferito ad un arto.
Siamo corsi ad controllare ed increduli abbiamo constatato che il puledro era sempre lui, in compagnia solo di un amico stallone che non lo ha mai lasciato solo.

Dopo un lungo pomeriggio di fatica, in collaborazione con Protezione Civile, Polizia Provinciale,Comune di Vaiano e alcuni volontari ,  il piccolo è stato portato in salvo in un rifugio, sottoposto a esame radiografico ed alle cure di primo soccorso


La ferita alla gamba, dopo le dovute visite e pareri di vari specialisti,  é risultata operabile, pur trattandosi  di un caso molto delicato e raro. L'intervento, unico nel suo genere sarebbe stato possibile solo se Neri recuperava peso ed energie.
 

Così abbiamo iniziato le cure: Neri é rislutato dalle analisi pieno di ulcere allo stomaco, che giustificavano in parte la sua proccupante magrezza.  La ferita alla gamba molto gonfia e infetta.

Per affrontare il costo delle cure e dei medicinali, abbiamo aperto una raccolta fondi  ,nel frattempo abbiamo ricevuto preziosi aiuti di integratori e mangimi specifici da parte di operatori del settore dei cavalli.

Lentamente, abbiamo visto che il puledrino ha iniziato a rispondere alle cure e a riprendere forze, e nonostante il dolore costante alla gamba, anche il suo spirito si stava riprendendo.

Così siamo arrivati ad aprile 2020, e Neri finalmente ha raggiunto la forma fisica necessaria ad affrontare l'intervento, necessario per restituirgli l'autonomia.

Il giorno 16 Aprile é stato trasferito alla clinica equina Andromeda, dove una straordinaria equipe di medici il 17 Aprile lo ha operato.

L'intervento é durato circa 7 ore, 5 medici a lavoro: il risveglio da un’anestesia così pesante non era scontato.

I dottori hanno dovuto rompere il vecchio callo, ridurre la frattura eliminando tutto il tessuto che si era formato in questi mesi, inserendo due placche e un sistema di bloccaggio del gesso molto particolare: dei pin, che sono stati inseriti nel radio, per bloccare meglio il gesso. 

Inoltre é stato fatto un prelievo del midollo dalla tibia per aiutare la formazione del nuovo callo.

Neri ha proseguito il suo ricovero con il gesso in clinica, e dopo 1 mese é tornato a casa.

Iniziava così la fase più difficile, il post operatorio.

C'é stata qualche ricaduta: abbiamo dovuto eseguire un altro piccolo intervento perché alcune viti stavano dando problemi. Di nuovo a casa con un nuovo gesso. Nonostante le difficoltà, Neri recuperava bene, aveva tanta energia.

Dopo 3  mesi dall'operazione, abbiamo abbiamo finalmente levato il gesso alla gamba, e Neri stava in piedi, da solo, con delle fasciature e ferrature di supporto.  Poi, gradualmente  abbiamo levato le fasce,e  poi il ferro di supporto.  Neri sta  in piedi da solo.. e cammina.  Settembre 2020.

Ma il traguardo non é ancora raggiunto. La riabilitazione di Neri procede bene,  e inizia per lui la riabilitazione, che sarà lunga. Speriamo di poterlo far tornare presto a vivere una vita normale.

Un ringraziamento speciale ai medici in sala operatoria per il fantastico lavoro in particolare al Dr. Troka, alla Dr.ssa del Taglia e al Dr. Losani e la clinica Andromeda.

Le sue spese mediche e di ricovero sono totalmente sotenute dalla nostra Associazione.

Qualsiasi contributo é per noi fondamentale per poter andare avanti e restituire a Neri la sua autonomia e la sua libertà.

 

 

 

ASSOCIAZIONE SALVAGUARDIA E SVILUPPO CALVANA

fotografie ©Ottavia Poli

CONTATTI

segnalazioni : info@calvana.it

escursioni: escursioni@calvana.it 

visite private:info@calvana.it 

comunicazione :info@calvana.it 

collabora con noi: info@calvana.it

seguici su

  • Facebook
  • Instagram
INVIACI UNA SEGNALAZIONE