Calvana - Obiettivo Sviluppo: valorizzare l’escursionismo e il turismo lento


La rete escursionistica rappresenta uno dei capisaldi per lo sviluppo del turismo lento legato all’ambiente e alle esperienze di viaggio condotte a piedi a contatto con territori e comunità. Questo rappresenta uno degli impegni della nostra Associazione in collaborazione con i Comuni del territorio, i quali si sono impegnati a valorizzare antichi tracciati creati da contadini e pastori del passato, per far si che l’escursionismo rappresenti l’attività principale per conoscere con i propri occhi la realtà della Calvana.


Nuovi tracciati, nuove aree di sosta e pic-nic, collegamenti con le Vie principali, punti informativi con segnavia e cartellonistica, sono le prossime azioni per riqualificare la sentieristica.


Il 30 agosto scorso sono state presentate le proposte dalle amministrazioni comunali di Vaiano e Calenzano per il bando misura 8.5 Sostegno investimenti destinati accrescere resilienza ecosistemi forestali del Piano di sviluppo Rurale 2014- 2020 della Regione Toscana.


Il bando, mira alla realizzazione di investimenti destinati a scopi ambientali, a servizi ecosistemici o alla valorizzazione in termini di pubblica utilità delle aree forestali e boschive della zona interessata o al rafforzamento della capacità degli ecosistemi di mitigare i cambiamenti climatici, senza escludere eventuali benefici economici a lungo termine.



Il Comune di Calenzano, ha presentato un piano per la valorizzazione di 16 km di sentieri, per la sistemazione di dissesti, l’adeguamento del fondo e il taglio della vegetazione, per permettere la percorrenza a piedi e in bicicletta. Inoltre il posizionamento di segnaletica verticale, bacheche informative, e la realizzazione di aree pic-nic. I sentieri: da Poggio Castiglioni a Podere Sant’Anna Vecchia, da Podere Fornello a Casa Villanova, da Cavagliano-San Biagio a Podere Castelluccio, da Cavagliano-San Biagio a Ciarlico, da Torri a Vezzano, da Casa la Querce a Case di Valibona, da Case di Valibona a Regina del Bosco, da Regina del Bosco a Monte Maggiore.


Il Comune di Vaiano, ha lavorato per due nuovi tracciati per collegare la Via della Lana e della Seta, e ottimizzare i tracciati esistenti, con un impegno economico di 112 mila euro, in particolare: sistemazione dei sentieri, taglio degli arbusti, segnaletica di informazione e installazione di attrezzature e bacheche informative nella piazzetta delle Fornaci di Sofignano, in piazza del Comune a Vaiano, alla Briglia, a Fabio, a Faltugnano, e al centro civico di Gamberame.

Desideriamo fortemente che l'escursionismo sia il mezzo per avvicinare le persone alla natura, per sensibilizzare sull'importanza della biodiversità e per rievocare le antiche tradizioni di questa terra.

Uno dei nostri obiettivi, lo Sviluppo lavora a stretto contatto con un altro obiettivo ancora più importante, la Salvaguardia dell'ambiente.


Fonte:

Vaiano - http://www.comune.vaiano.po.it/news-2/sentieri-in-calvana-piano-per-riqualificazione-e-potenziamento

Calenzano - http://web.comune.calenzano.fi.it/portale/schede/Affari-generali-e-istituzionali/ufficio-stampa/comunicati-stampa/ambiente/un-progetto-per-i-sentieri-della-calvana

Testo di: Eliana Serra

90 visualizzazioni

ASSOCIAZIONE SALVAGUARDIA E SVILUPPO CALVANA

fotografie ©Ottavia Poli

CONTATTI

segnalazioni : info@calvana.it

escursioni: escursioni@calvana.it 

visite private:info@calvana.it 

comunicazione :info@calvana.it 

collabora con noi: info@calvana.it

seguici su

  • Facebook
  • Instagram
INVIACI UNA SEGNALAZIONE